Support » Plugin: WooCommerce PDF Invoices Italian Add-on » Partita IVA e Codice fiscali separati

  • Resolved wizy80

    (@wizy80)


    Volevo farvi notare che da quanto è attiva la fatturazione elettronica, tutti i gestionali collegati all’agenzia delle entrate richiedono sia la Partita IVA che il codice fiscale. Nel vostro plugin il campo è unico, quindi il cliente o inserisce il codice fiscale o la partita IVA. E ogni volta dobbiamo contattare il cliente per chiedere il dato mancante. Vi ricordo che entrambi i dati devono essere dichiarati all’agenzia delle entrate. Tutti gli artigiani o ditte individuali sono in possesso di tali dati e se non ci vengono comunicati entrambi non possiamo emettere una fattura elettronica in quanto il sistema ci obbliga ad inserire entrambi i dati.
    Pertanto riteniamo che sia un piccolo bug da risolvere, quindi quando si seleziona RICEVUTA, è corretto che compaia il campo CODICE FISCALE e basta. Ma quando si seleziona FATTURA devono comparire due (2) campi separati, uno con PARTITA IVA e l’altro con CODICE FISCALE, e non come accade ora che c’è solo un campo con scritto “Partita IVA o Codice Fiscale”… in quanto servono entrambi i dati per emettere una fattura elettronica ad un artigiano o ditta individuale.

    Eventualmente potete pensare a suddividere la tipologia in 3 tipi: RICEVUTA – FATTURA per PRIVATI – FATTURA per AZIENDE o possessori di Partita IVA.
    Dove chi sceglie RICEVUTA e visualizza solo il campo Codice Fiscale
    Chi sceglie FATTURA PER PRIVATI visualizza il campo Codice Fiscale e PEC (entrambi obbligatori).
    Chi sceglie “FATTURA per AZIENDE o possessori di Partita IVA” visualizza il campo “PARTITA IVA”, “CODICE FISCALE” e “PEC o Codice Destinatario”

    Essenzialmente chi è un privato senza partita IVA, non ha più senso oggi chiedere una fattura anche perchè molti privati non hanno neanche una PEC e inoltre non saprebbero neanche come gestirla.
    Spero di aver fatto luce su questa problematica.

Viewing 7 replies - 1 through 7 (of 7 total)
  • Plugin Author labdav

    (@labdav)

    Da quando è attiva la fatturazione elettronica, e anche da prima, il dato necessario per l’emissione della fattura è la partita IVA o il codice fiscale. Non entrambi.
    Il gestionale fornito gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate (Fatture e corrispettivi) fa esattamente questo, senza alcuna distinzione. Provatelo.
    Che poi altri gestionali decidano, di loro iniziativa, di fare altrimenti, questo riguarda loro e, purtroppo, i loro clienti.

    Capisco benissimo il vostro punto di vista lato sviluppatori, ma dovete capire che quasi tutti gli studi di commercialisti utilizzano software che sono collegati con CLIENTI/COMMERCIALISTI/AGENZIA DELLE ENTRATE. E molti di noi che sono seguiti da molti studi di commercialisti, siamo obbligati ad usare i loro software di gestione. Non credo sia nulla di complicato suddividere i due campi (Partita Iva e Codice Fiscale) rendendoli separati, faciliterebbe la gestione di tantissimi venditori che hanno bisogno di entrambi i dati e non solo di 1. Come tanti altri, siamo costretti a recuperare tali dati chiedendoli al cliente o cercandoli online (magari sui loro siti, sempre se ne hanno uno) e questo ovviamente causa perdite di tempo e di fatture che rimangono in sospeso fin quando non recuperiamo i dati.
    Il problema non si pone su Aziende o privati, in quanto per le Aziende ci basta la sola partita IVA e per i privati il solo codice fiscale. Ma il problema si presenta per gli artigiani o ditte individuali, dove in quel caso abbiamo bisogno sia della partita IVA che del Codice Fiscale del titolare.

    Plugin Author labdav

    (@labdav)

    il punto di vista non è da sviluppatori ma normativo.
    Non siamo noi a doverci adeguare, eventualmente, ma i software gestionali basati su norme precedenti all’entrata UE, e soprattutto quegli studi di commercialisti che costringono i clienti a un’attività inutile.
    Fortunatamente con la fatturazione elettronica questo equivoco è definitivamente saltato. Le fatture possono essere consegnate direttamente all’Agenzia Entrate con i soli dati necessari.

    Vi ringrazio comunque della risposta, purtroppo se tale opzione non potrà essere integrata mi vedrò costretto a cambiare plugin con uno che dia come opzione la possibilità di avere sia P.IVA che CODICE FISCALE… come faranno purtroppo molti altri utilizzatori di questo plugin. Capisco benissimo che con la fatturazione elettronica in italia ci sono molte problematiche e incongruenze (basti pensare ad esempio che ci sono venditori/fornitori che vendono a gennaio e poi mandano la fattura a febbraio, o peggio le inviano tutte insieme a fine mese tutte con la stessa data), bisognerebbe trovare una soluzione ad ogni problema e tutti si devono adeguare a tutti. Io come tanti altri mi trovo in questa situazione e quindi devo adeguarmi di conseguenza…

    Plugin Author labdav

    (@labdav)

    il nostro plugin versione Plus possiede questa opzione. In quel caso abbiamo potuto integrarlo. Rimane comunque un’opzione inutile che ha il solo scopo di complicare inutilmente l’acquisto ai clienti residenti in Italia.

    Non complica l’acquisto al cliente, il privato che non ha bisogno di ricevuta non ha bisogno di nessuna fattura e quindi non è obbligato a inserire neanche il codice fiscale. L’utente finale alla fine si preoccupa solo di inserire i dati per la spedizione. Chi invece ha bisogno di fattura è più propenso ad inserire i dati richiesti, quinti tale discorso di “complicare inutilmente l’acquisto” non è del tutto veritiero. Se io ho bisogno di fattura e trovo un sito che mi chiede sia codice fiscale che partita iva, li metto senza alcun problema, lo stesso discorso fanno tutti gli italiani e aziende con partita iva. Credo che non sia da reputare come un’opzione “inutile”. Tutti i miei rifornitori (vecchi che nuovi) mi chiedono sempre obbligatoriamente sia partita iva che codice fiscale, da sempre, sia in passato che ora con la fatturazione elettronica. E se li chiedono a me li chiederanno anche a migliaia di altri loro clienti.

    Plugin Author labdav

    (@labdav)

    posso solo ribadire che non esiste una norma italiana, né tantomeno europea, che imponga la presenza di entrambi i dati su una fattura.
    E la nostra esperienza in tal senso è comprovata da oltre 3000 installazioni attive del nostro plugin gratuito. Non parlo delle altre 500 del plugin versione Plus, dove l’opzione esiste, è facoltativa, e per quel che abbiamo avuto modo di vedere è molto poco usata.

Viewing 7 replies - 1 through 7 (of 7 total)
  • The topic ‘Partita IVA e Codice fiscali separati’ is closed to new replies.